I lupi neri d’Appennino

Foto copertina: Lupo nero dominante – Foto di Nini Giorgio

Breve storia del branco più nero d’Italia.

Da qualche anno il nostro amico Nini Giorgio ci tiene informati sulle abitudini di un branco veramente eccezionale, si tratta di una famiglia con a capo un bel maschio dal mantello completamente melanico e dalla femmina dominante con le caratteristiche più comuni del lupo selvatico italiano. Giorgio conosce questo branco da ormai 4 anni e studia il loro comportamento dedicandogli gran parte del suo tempo libero.

Coppia dominante - Foto di Nini Giorgio

Appassionato di natura selvaggia e di fotografia Giorgio ha la fortuna di essere stato “accettato” dal branco e può permettersi il “lusso” di riprenderli con il suo teleobiettivo.

Lupa con 4 cuccioli - Foto di Nini Giorgio

Da questo branco l’anno scorso era nato un solo cucciolo nero ma quest’anno dalla cucciolata di 4 ben 3 sono perfettamente neri come il padre. Per quello che ne sappiamo si tratta di un evento molto importante forse il primo e unico nel nostro Paese. Infatti, se è vero che nei nostri Appennini non mancano i lupi neri è altrettanto vero che questo branco è l’unico ad avere in maggioranza esemplari scuri. In questo momento infatti il branco sarebbe formato da almeno 6 individui e ben 4 sono completamenti neri, come documentato fotograficamente.

Lupa con 4 cuccioli - Foto di Nini Giorgio

In anteprima per Italian Wild Wolf Giorgio ci ha concesso la pubblicazione esclusiva di queste sue immagini.
 
A proposito di lupi neri vi consiglio anche di leggere “SVELATO IL MISTERO DEL LUPO NERO”  una ricerca dell’ISPRA, gli speciali in provediemozioni gli approfondimenti nel blog   neri cocome la notte    lupi neri dell’appennino tosco emiliano

4 commenti su “I lupi neri d’Appennino”

  1. Complimenti di cuore a Giorgio per queste importanti e rare “catture” fotografiche ed un GRANDE in bocca al lupo(!!) al branco nella speranza che stia BEN lontano da contadini e pastori che purtroppo non hanno una cultura naturalistica aggiornata al 2011 ma sono rimasti ai tempi del “lupo nero e cattivo”!!!

  2. Spero che Giorgio diventi il Shaun Ellis dell’appennino e che possa divulgare e trasmettere l’ammirazione e l’amore per queste spendide creature.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.