I lupi neri dell’Appennino tosco-emiliano

I lupi neri dell’Appennino tosco-emiliano

Di Antonio Iannibelli, Alberto Tovoli e Renato Fabbri

I lupi neri ci sono e si riproducono, ecco le prove fotografiche

La questione dei lupi neri è sempre stata molto discussa, ancora oggi molti dubbi rimangano. In Italia il lupo nero è presente in una bassa percentuale.
L’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale – ha dato una risposta utilizzando una ricerca pubblicata su Science (Science Express Reports del 5 Febbraio 2009), dove si ritiene probabile che il fenomeno di melanismo abbia origine dall’incrocio con animali domestici, si sostiene anche che nell’oscurità delle foreste il mantello nero darebbe più probabilità di sopravvivenza. Qualora accertata questa ultima ipotesi sarebbe un vantaggio arrivato involontariamente per i selvatici da parte dei cugini domestici durante qualche caso di ibridazione che in passato si sono verificati nei nostri Appennini.
In ogni caso i lupi neri ci sono e forse ci sono sempre stati, noi uomini appenninici abbiamo anche la fortuna di poterli osservare in assoluta libertà. Ho già avuto occasione di parlare di questi eventi e vi consiglio, se non l’avete ancora fatto, di vedere le foto  e  di leggere i miei precedenti articoli IL LUPO NERO NON E’ UN MITO, INTERVISTA AL LUPARO e ULTIME FOTO DI BLACK IL LUPO NERO DEL BRASIMONE.
Ma quello che voglio raccontarvi di nuovo è che Alberto Tovoli, veterinario e appassionato di lupi, tra le tante foto che ha realizzato al branco del lupo nero è riuscito a catturare alcuni fotogrammi (con foto trappole) di un secondo lupo melanico che molto probabilmente è un figlio del “mitico nero” che conosciamo ormai da quasi dieci anni. Il nostro gruppo è arrivato a ipotizzare questo sulla base delle foto di Alberto Tovoli e di Renato Fabbri ma anche da una serie di coincidenze che portano tutte alla stessa conclusione. Le immagini sono state realizzate nello stesso territorio e persino dalla stessa postazione fotografica,

Foto 1 del 3 dicembre 2010 Alberto Tovoli

Foto 2 del 19 giugno 2010 Alberto Tovoli

guardando infatti le foto 1 e 2 si nota nettamente che si tratta di due animali, sopratutto se si pensa che le due foto sono state scattate dalla stessa postazione a distanza di soli 5 mesi,

Foto 3 del 15 novembre 2010 Fabbri Renato

Foto 4 del 3 dicembre 2010 2 Alberto Tovoli

Foto 5 del 15 novembre 2010 2 Fabbri Renato

addirittura le foto 3 e 5 sono state scattate a distanza di soli 15 giorni dalle foto 1 e 4. Inoltre mentre il vecchio nero passa spesso di notte e sempre in compagnia di una femmina, il giovane ripercorre le stesse orme in pieno giorno. La sagoma più curva e invecchiata delle foto 3 e 5 appare nettamente diversa dalla silhouette slanciata e giovane del lupo della foto 1 e 4. Inoltre Tovoli fa notare che il presunto giovane lupo non ha il muso imbiancato dall’età, presenta una macchiolina bianca sul petto ed è probabilmente un maschio vista la marcatura a zampa alzata della foto 1.

Naturalmente se non si hanno campioni da analizzare è difficile avere la certezza che si tratti di un vero lupo ma andando per esclusione non ci pare possibile che si possa trattare di un cane domestico. La nostra ipotesi si basa (oltre alle documentazioni fotografiche descritte sopra) sul fatto che dagli escrementi raccolti nel territorio non risultano animali ibridi, che non è un territorio frequentato da cani vaganti, randagi o inselvatichiti. Inoltre sappiamo con certezza che il branco di questo posto è stato per molti anni dominato da un esemplare nero e che le occasioni di incontri sono state numerose e documentate con foto e video.

In definitiva ci piace pensare che il giovane lupo nero sia l’erede del vecchio “Black” e siamo felici di sapere che i lupi neri sono stabili e fertili e che in futuro potremo ancora godere della loro magica presenza.
Sono graditi i vostri commmenti.

Vedi altre foto nel blog di Alberto Tovoli. 


15 Responses to “I lupi neri dell’Appennino tosco-emiliano”

  1. Cari Antonio, Alberto e Renato, colgo l’occasione per salutarvi e farvi i complimenti per l’assidua documentazione di un esemplare tutt’altro che facile da osservare. Anche secondo la mia opinione, si tratta di due differenti soggetti neri. So bene, avendo bazzicato parecchio in quei territori, già quanto sia difficile vedere un lupo “normale” in orario diurno e quindi quanto sia a dir poco eccezionale fotografare con successo il mitico “Nero”. Anche l’amico cacciatore Enzo Berzieri, qualche anno fa, aveva immortalato, con la sua tascabile, “Black” in compagnia di un esemplare grigio, questo ci dimostra ancora una volta che molto difficilmente può trattarsi di un cane. Io, a dire il vero, non sono mai riuscito a vedere questo soggetto, solo una mattina, mentre Alberto Tovoli se lo trovava a pochi passi ero sulla collina di fronte a lui, da dove però, mio malgrado, potevo scorgere solo cervi e daini in fuga, oltre che lo stesso Alberto armeggiare concitato la sua reflex! Segnalo altri interessanti e recenti avvistamenti di un lupo nero (probabilmente femmina) che si aggira insieme a due soggetti grigi nella zona compresa tra Sasso Marconi, Calderino e Savigno. Difficilmente può trattarsi dello stesso individuo documentato nella zona del Brasimone.
    Ciao a tutti ed in bocca al…nero!

  2. giuseppe vinci ha detto:

    Ciao vorrei che vedessi anche tu il video del Sig. Mazzini di Casapuzzola in località Verica (pavullo nel frignano) che ha pubblicato su youtube. Sono molto preoccupato che il tipo possa fare seri danni. Se hai qualche idea me lo dici???

  3. ROSSELLA ha detto:

    Preg.mi sigg.,
    sabato 9/07/2011 mi trovavo nel bosco sopra il rifugio di poggio scorsatello in località sant’anna di pievepelago alle ore 10,30 circa del mattino.
    ero in compagnia del mio cagnolino quando ad un tratto ho sentito dei rumori davanti a me a circa 150 mt e tra i faggi ho intravisto tre sagome nere ed una di queste si è fermata per un secondo e si è girata verso di me ed aveva il muso tipo lupo ma nero. Ho pensato ad uno scherzo della mia mente poichè non erano caprioli, cinghiali o tassi e di lupi neri non avevo mai sentito parlare se non nelle fiabe.
    mi sono precipitata dal bosco sulla carreggiabile convinta di vedere i padroni dei cani ma niente non c’erano persone. Sono rimasta con la sensazione che qualcosa di magico fosse accaduto. Chissa!

  4. A. Iannibelli ha detto:

    Grazie Rossella per averci scritto … per esperienza sò che quando ci sono di mezzo emozioni forti e magia è quasi sempre “colpa” dei lupi …

  5. Paolo ha detto:

    sabato 12 nov. 2011 con assoluta certezza ho avvistato un lupo nero in provincia di Salerno ( Cilento)

  6. Luca ha detto:

    Bellissimo.. io abito nel comune di Rapolano Terme nella zona confinante con Trequanda quì ci sono solo foreste e boschi ..io sono appassionato ed i lupi ogni tanto riesco a vederli..anche perchè cercano di insidiare le pecore dei pastori confinanti..;)ma non arrecano grossi danni perchè hanno dei pastori maremmani che fanno paura solo a guardarli.. quì sono tutti marroncini, mai neri,almeno quelli visti da me.. credo che questa zona sia un crocivia per gli esemplari che passano a sud e viceversa dalla riserva di pietraporcinai al monte rufeno fino all’orvietano, ed in su verso i monti del chianti e i monti di rocca ricciarda..
    ora cercherò di imbattermi anche nel lupo nero..ma sarà davvero dura

  7. dante ha detto:

    ..ma E. Randi non ha detto che i lupi neri sono ibridi?

  8. Morena ha detto:

    Invidio le persone che sono state prescelte dal divino ed hanno incontrato i lupi. Tutti gli animali mi emozionano profondamente, in modo particolare i lupi nostri fratelli superiori.

  9. giacomo ha detto:

    Abito a Grezzano ,frazione di Borgo San Lorenzo (FI) piccolo borgo circondato da boschi ,ho un bellissimo cane Golden Retriever femmina di nome Cloe che abitualmente porto con me nel bosco e la lascio in libertà di correre ,fiutare e capita spesso che incontri caprioli ,daini ,cinghiali con i quali da luogo a un breve inseguimento per tornare con la lingua che sfiora il terreno ma non ho mai avuto la fortuna di incontrare un esemplare di lupo. Questa fortuna (o sfortuna ) è capitata proprio ieri a mia figlia che portava a spasso Cloe in mezzo a un bel prato ai confini di un bosco a circa duecento metri dalla nostra casa.Lasciata libera Cloe come di consueto ha notato in lei atteggiamenti fuori dal normale ,del genere come correre verso il bosco ,abbaiare rivolta al bosco ,che non sapeva spiegarsi , quando a circa 100 metri da loro ,si sono presentati 3 stupendi esemplari di lupi neri. Con Cloe che abbaiava ai lupi ,sciolta senza guinzaglio,i lupi immobili che fissavano lei e il cane, è riuscita a mettere il guinzaglio al cane e ad allontanarsi al dire suo ,correndo verso casa il che forse avrebbe potuto causare anche un inseguimento da parte dei lupi ma forse dobbiamo anche comprenderla.

  10. Luca Comellini ha detto:

    Giacomo tu sei al corrente che non é permesso lasciare cani sciolti in mezzo al bosco o nei prati? I brevi inseguimenti di cui fai menzione sono disturbo alla selvaggina e fonte di altissimo stress per la stessa.
    La forestale o la Polizia Provinciale potrebbe farti un verbale molto salato.

  11. Paolo ha detto:

    Oggi ero a passeggiare sulle montagne sopra Santo Stefano di Sessanio in Abruzzo, ad un tratto a circa 20 m da me ,tra i prati montani,noto un rumore ed un ” pensavo” cane nero che scappa veloce come un capriolo. Provo a chiamarlo, ma niente scappa altre la cima e lo perdo di vista.Sembrava quasi un rottweiler dalle dimensioni. Comunque lo inseguo sopra la cima ed appena arrivo lo rivedo,ma stava alla base di un’altra collina di fronte, e guarda nella mia direzione. Era adesso a circa 200m da me. Ma la cosa che mi ha colpito è che ve ne era un altro sopra la vetta di fronte, più chiaro. Poco dopo ,entrambi ,dopo avermi guardato, riscappano veloci come lepri. Io non ho mai visto dei lupi in natura, ma dal loro comportamento sembravano proprio loro.

  12. Paolo ha detto:

    Avete notizie di esemplari di lupi neri in Abruzzo?

  13. A. Iannibelli ha detto:

    Ciao Paolo, direi che dal tuo racconto e dal luogo di osservazione è possibile che si tratta di lupi. Un paio di anni fa altri amici segnalarono la presenza di lupi neri con riprese da video trappola. grazie per la condivisione

  14. mariapaola gatti ha detto:

    Carissimi devo fare disegni di analisi dell’appennino per una mostra mi autorizzate ad usare vostre foto? posso contattarvi telefonicamente? il mio numero è 3487289978

  15. Marta ha detto:

    Buonasera, ieri mattina ho avuto un incontro di giorno con un lupo dal mantello grigio scuro screziato ruggine…mai visto niente di simile! La stranezza e’ che si aggirava per la strada non lontano dalle case del centro abitato di verucchio. Ho chiamato la forestale e mi hanno detto che probabilmente si tratta di un esemplare malato o vecchio, allontanato dal branco, povero!

Leave a Reply

comments-bottom

Featured Photos

Bibliografia sul lup... Posted by author icon maria Apr 8th, 2018 | one response
Un campo per conosce... Posted by author icon fabio Apr 3rd, 2018 | no responses
Festa del lupo 2018 ... Posted by author icon Antonio Feb 18th, 2018 | no responses

Random Photos

Cucciolo Posted by author icon Antonio Lug 30th, 2010 | one response
Conoscere il lupo da... Posted by author icon Antonio Lug 30th, 2010 | no responses
Mimetismo dei lupi Posted by author icon Antonio Lug 30th, 2010 | one response
Per alcuni il lupo è... Posted by author icon Antonio Ott 12th, 2010 | no responses
Migliorano le condiz... Posted by author icon Antonio Ott 27th, 2010 | 3 responses
Attenti, il lupo c’è... Posted by author icon Antonio Lug 30th, 2010 | no responses
Santeramo, ci sono i... Posted by author icon Antonio Ago 24th, 2010 | one response
Abbattuto lupo nel C... Posted by author icon Antonio Ago 26th, 2010 | one response
La conferma del Dna:... Posted by author icon Antonio Ott 15th, 2010 | no responses
Lupi e falsi allarmi Posted by author icon Antonio Lug 30th, 2010 | no responses

Top Rated

Per alcuni il lupo è... Posted by author icon Antonio
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 votes, average: 4,33 out of 5)
Loading...
Cuccioli di lupo Posted by author icon Antonio
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (18 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...
Al castello per cono... Posted by author icon fireantology
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (9 votes, average: 3,78 out of 5)
Loading...